“L’arte è solo una maniera di vivere.” ― Rainer Maria Rilke

Viva le nuove tecnologie, ma attenzione alla verifica dei fatti (anche nella moda)

Intervista a Laura Antonini, giornalista di moda del Corriere Fiorentino

Ha parlato con gli allievi di Modartech, è venuta in contatto con la realtà dell’Istituto conoscendone le sfumature. Per questo abbiamo deciso di fare qualche domanda a Laura Antonini, giornalista esperta di moda che dalle pagine toscane del Corriere della Sera racconta sfumature, novità e curiosità del mondo fashion.

La moda si muove al ritmo delle nuove tecnologie: come è cambiato il lavoro del giornalista con l’avvento dei nuovi media?

Le nuove tecnologie agevolano il giornalista rispetto al passato nell’accesso ad un numero maggiore di contenuti, informazioni che sono oggi anche video e immagini. Un vantaggio si ha anche nel poter seguire eventi collegati al proprio iphone o intervistare persone in luoghi lontani. Allo stesso tempo le nuove tecnologie implicano una maggiore attenzione nella verifica dei fatti.

Dal fast fashion all’haute couture, la moda contemporanea contempla un ventaglio notevole di possibilità che vanno dai capi più cheap e di largo consumo all’alta moda: oggi il giornalista di moda deve essere più preparato rispetto al passato?

Dipende per che cosa. Il giornalista del passato era molto più preparato sul prodotto. Conosceva i materiali, i nomi dei capi e aveva un occhio allenato alla moda conosciuta per contatto diretto con gli atelier che per scrivere doveva necessariamente frequentare. Oggi sempre grazie alle nuove tecnologie si possono navigare le vetrine dei department store e assistere alle sfilate di alta moda di Parigi da casa. Ma non sarà mai facile capire da un video il valore reale del prodotto.

Cosa consiglierebbe ad un ragazzo che oggi vuole cominciare a fare il giornalista occupandosi di moda?

Di assecondare la sua passione e di approcciarsi in modo sempre originale ad un settore che per sua natura lo è. Anche consapevole che il mondo del lavoro è in continua evoluzione e che soprattutto nel settore del giornalismo si è alla ricerca di una nuova dimensione della professione.

Inflencer, blogger e giornalisti: amici o nemici?

Sono tutte anime che si muovono intorno al mondo della moda. Possono essere amici, perchè no! L’importante è essere consapevoli della diversità dei ruoli.


Per conoscere di più su Istituto Modartech, gli appuntamenti e l’offerta formativa visita il sito ufficiale dell’Istituto invia una mail a orientamento@modartech.com o telefonicamente al numero 058754458

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*